Ottimizzazione SEO

Quante volte ci chiamano e ci promettono di far arrivare il nostro sito in prima pagina?

Tutti i giorni? beh, se contiamo anche le email quasi… truffatori? non per forza, bugie? nemmeno… specchietti per le allodole? sicuramente! Andare in “prima pagina” significa tutto e non significa niente, sappilo. 

Se hai un negozio di “tartarughe azzurre a Brugherio” non sarà difficile scalare il ranking dei tuoi competitor… perchè non ne hai, sei l’unico che vende questo prodotto! quindi chi cercherà “tartarughe azzurre brugherio” facilmente ti troverà in testa alla prima pagina.

Se hai invece un’attività più comune come ad esempio un Ristorante a Milano le cose si complicano perchè avrai migliaia di competitor sia nella città di Milano che nella tua stessa zona e sarà più difficile apparire al primo posto cercando “Ristorante a Milano”.

Ovviamente ci sono anche qui tanti fattori di cui tener presente ma in linea di massima le regole da seguire sono le solite: scrivere dei buoni contenuti, scriverli nell’ottica seo, con la giusta lunghezza, la giusta forma, indicizzarli correttamente con le adeguate parole di ricerca, e poi… aspettare… controllare…valutare… modificare… e monitorare i risultati.

Sappiate che come voi anche i vostri competitor stanno facendo tutto questo e se un giorno sarete magari al 5° posto il giorno dopo potreste ritrovarvi al 10°… o viceversa!

Chi vi offre dei servizi per arrivare in prima pagina fa tuttaltro: vi chiede 1000€ all’anno e fa semplicemente partire una campagna su Google Ads da 500/600/700€ tenendosi giustamente il resto come compenso. Ma qui non si parla più di SEO, si parla di campagne a pagamento, è un’altra cosa.

Se tu e un tuo amico siete a piedi e scommettete su chi arriva primo da Milano a Como… è ovvio che se uno dei due prende la macchina arriva prima dell’altro che ancora sta camminando… è proprio un altro discorso quello delle campagne a pagamento: chi più paga appare in cima in base alle parole scelte per la ricerca, stop.

Se entrambi decidete di fare invece la strada a piedi diciamo che sarete più veloci se indossere un abbigliamento adeguato e delle buone scarpe da camminata. Il vostro amico sarà anche più figo con il suo abito firmato e le scarpe eleganti, ma resterà inevitabilmente indietro e si fermerà perche non ce la farà più. Ecco, la SEO sono le vostre scarpe da ginnastica e il vostro abbigliamento sportivo: quegli elementi che vi consentiranno di muovervi meglio ed andare più veloce.

Spero di aver dato l’idea di cosa sia la SEO e di quanto possa essere importante soprattutto per chi non ha enormi capitali da investire in advertising a pagamento. Per farvi un esempio ancora più semplice pensate ad Aranzulla! come fa ad apparire ogni volta che cercate qualcosa? per la SEO dei suoi contenuti scritti mostruosamente bene, non tanto per la loro forma quanto per la loro “efficacia” nel farsi trovare dai motori di ricerca.

In definitiva, non sono un super mega esperto di SEO, ma so come rendere i vostri contenuti dei contenuti corretti e “trovabili” dai motori di ricerca: so cosa implementare dove serve e nel caso farvi recuperare un bel po di posizioni o pagine nei risultati di  ricerca su Google. Ne parliamo di persona? contattami dal modulo qui sotto!